COME PULIRE IL LAMPADARIO!


12.11.2017

COME PULIRE IL LAMPADARIO!

Per prima cosa ci muniremo di una scaletta, di un tappeto o un piumone, di una bacinella e soprattutto di tanta pazienza! Il primo passo, dopo ovviamente aver spento le luci, sarà quello di smontare i pezzi del lampadario che non fanno parte del corpo principale. Mettiamo il tappeto o il piumone sotto il lampadario per evitare che qualche pezzo ci scivoli accidentalmente di mano e si rompa. Dunque, saliti sulla scaletta, smontiamo con cura tutte le parti del lampadario che possiamo rimuovere e le mettiamo in una bacinella. Se la struttura è molto complessa sarà meglio fare prima qualche fotografia, per evitare di trovarci in difficoltà al momento di riassemblarlo.

Ora laviamo tutti i pezzi che abbiamo smontato. Riempiamo la bacinella che li contiene con acqua bollente, dopo di che li strofiniamo bene ad uno ad uno con una spugnetta utilizzando un detersivo per piatti non abrasivo: un detersivo abrasivo contribuirebbe a deteriorare le parti metalliche e ad annerirle. Dopo aver sciacquato i pezzi ad uno ad uno con acqua calda li riponiamo su un panno per fare in modo che non si scheggino e li asciughiamo con uno strofinaccio ben pulito per evitare che rimangano degli aloni. Puliamo infine la struttura principale.

Saliti sulla scaletta rimuoviamo la polvere dal lampadario utilizzando un vecchio panno soffice, dunque facciamo una seconda passata per lucidarlo utilizzando il prodotto che normalmente utilizziamo per i vetri. Mentre puliamo il lampadario, così come mentre lo smontiamo e rimontiamo, dobbiamo ricordare di non farlo assolutamente ruotare, quindi scenderemo dalla scaletta e lo sposteremo ogni volta che sarà necessario.


Facebook Twitter Google LinkedIn Email

Diventa nostro fan su facebook

Rimani aggiornato sulle ultime offerte!