Il nero va su tutto

Claudio Baglioni – L’eterno romantico al Festival
14 febbraio 2018
Inaugurazione Ciriè (To)
14 febbraio 2018

I cosmetici total black a base di carbone attivo vegetale spopolano su internet così come nei principali beauty store. Scopriamo i benefici di questo poliedrico ingrediente.

tratto da IperSoap Magazine n. 2 febbraio 2018 p. 46, a cura di Chiara Zaccarelli

Tradizionalmente le nuance di colore associate al mondo della cosmesi vanno dal bianco, simbolo di pulizia e purezza, al rosa, da sempre associato a femminilità e dolcezza. Ultimamente però un colore insospettabile sta spopolando su internet e nei beauty case di tutte le donne del mondo: il nero. Fino a qualche tempo fa l’unico cosmetico nero che avremmo potuto trovare nei nostri bagni era il sapone di Aleppo ricordo di quel viaggio in Medio Oriente. Oggi invece, sul web come sugli scaffali dei supermercati e dei beauty store, non si contano le maschere, i cerottini per il naso, gli spazzolini da denti e le polveri dentifrice rigorosamente neri. Tra questi il podio di prodotto più recensito e fotografato da celebrities e beauty blogger va alla cosidetta black mask, ovvero una maschera purificante che deve il suo colore caratteristico alla presenza, tra i suoi principali ingredienti, di carbone vegetale attivo. Questa sostanza è in grado di attrarre a sé liquidi, gas, agenti patogeni e composti nocivi presenti nell’organismo, per questo da secoli viene usata come digestivo e purificante. In pratica il carbone vegetale transita attraverso il nostro apparato digerente insieme a tutti i composti nocivi e ai batteri che ha raccolto durante il suo passaggio, espellendoli completamente dall’organismo. Perché quindi non sfruttare queste sue proprietà purificanti anche nel mondo beauty? La Black Mask, infatti, che si applica sulla pelle pulita e si lascia asciugare come una qualsiasi maschera peel off, crea sul volto una pellicola che intrappola punti neri e impurità e, una volta asportata, lascia la pelle morbida e setosa. Fate attenzione però, soprattutto se acquistate la maschera online leggete attentamente gli ingredienti per assicurarvi che contenga effettivamente carbone vegetale, non semplicemente colorante nero. Il carbone vegetale è anche l’ingrediente principale di molti prodotti per l’igiene orale e per lo sbiancamento dei denti. Lavarsi i denti con una polvere scura di primo acchito può non sembrare una buona idea, ma anche se al momento i vostri denti e le vostre labbra risulteranno completamente neri, ( si, l’effetto è un po’da film dell’orrore), dopo un bel risciacquo vi ritroverete un sorriso splendente e una bocca molto più pulita. Il carbone infatti avrà assorbito tutte i batteri presenti nel cavo orale e attenuato le macchie più superficiali. Il carbone attivo vegetale è molto facile da trovare, può essere acquistato in farmacia, in erboristeria o su internet sottoforma di polvere dentifricia già pronta, spesso con l’aggiunta di olio di cocco, un altro rimedio naturale che ne rinforza l’azione sbiancante. In alternativa potete optare per lo spazzolino con microparticelle di carbone attivo integrate nelle setole, anch’esso rigorosamente nero. L’azione antimacchia sarà sicuramente più delicata ma vi aiuterà comunque a mantenere il bianco naturale dei denti ed eliminare tossine e batteri dalla vostra bocca.

Clicca la freccia qui sotto per scaricare il pdf del magazine