Truccarsi con la mascherina

Truccarsi con la mascherina

 

di  Virginia Torriani

 

Volenti o nolenti quest’anno abbiamo un accessorio in più da indossare: la mascherina. È  fondamentale per proteggere la salute nostra e quella altrui e farà quindi parte integrante della nostra nuova normalità, ma coprendo parte del volto molte donne stanno facendo i conti anche con un cambiamento di make up.

Rinunciare al fondotinta non è necessario: basta optare per una formulazione no transfer, ma dalla texture leggera in modo da non occludere i pori e lasciar respirare la pelle. Il rischio infatti è che con il calore del respiro contro il tessuto della mascherina si crei un ambiente favorevole all’insorgenza di impurità. Per le pelli miste il consiglio, soprattutto in estate, è quello di prediligere le CC cream: uniformano l’incarnato, ma sono meno pesanti e “polverose” del fondotinta. La prevenzione di brufoli e punti neri parte però dalla base: una buona crema idratante con una consistenza fresca è essenziale per impedire alla pelle di seccarsi e regolare la produzione di sebo.

 

fondotinta_

 

Se le labbra restano nascoste, almeno nei luoghi pubblici, non per questo devono essere trascurate. No al rossetto e al gloss sotto la mascherina, ma un buon burro cacao per mantenere le labbra idratate è concesso. Chi proprio non può fare a meno di un po’ di colore sulle labbra per “sentirsi a posto” può provare le tinte: a lunga tenuta, no transfer ed effetto tattoo.

 

 

burrocacao

 

 

Va da sé che con la mascherina sono diventati gli occhi i veri protagonisti del make up. Chi era abituato a un trucco nude farebbe per tanto meglio a giocare con nuove e più accese nuance per metterli in primo piano. Le palette di ombretti consentono ormai di sbizzarrirsi, creando sfumature per tutti gli sguardi. Chi è alle prime armi dovrebbe seguire un semplicissimo principio guida: scegliere il colore in contrasto con l’iride. Largo alle tonalità calde del rame, del bordeaux, del marrone e dell’oro per chi ha gli occhi castani o verdi; toni più freddi come il grigio, il verde e il viola sono invece indicati per chi vanta occhi azzurri o grigi.

 

 

ombretto_

 

 

Con il nero, si sa, non si sbaglia mai: ecco allora che questo può essere il momento giusto per diventare delle vere professioniste dell’eyeliner. La riga di inchiostro lungo la rima ciliare della palpebra superiore sottolinea e dà profondità all’occhio e, allungando la coda esterna del tratto verso il sopracciglio, apre e allunga lo sguardo. Le inesperte possono fare pratica con una matita kajal, da sfumare con un pennellino per un intenso smokey eye.

 

eyeliner_

 

Il trucco si completa con una generosa dose di mascara e, per chi vuole esagerare, con delle ciglia finte: basta applicare qualche ciuffetto all’esterno per sfoggiare un meraviglioso sguardo da cerbiatta.

 

 

 

0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti