Armadio e cambio di stagione: niente paura!
armadio e cambio di stagione

Armadio e cambio di stagione: niente paura!

di  Virginia Torriani

 

 

“Al primo caldo non ti spogliare, al primo freddo non ti vestire” recitava un vecchio proverbio! Mai come quest’anno l’adagio si presta bene a descrivere questa bella stagione che stenta a decollare. Anche se in ritardo sui tempi però presto si dovranno fare i conti con una delle operazioni capaci di mettere maggiormente in crisi una donna: il cambio di stagione nell’armadio!

Parola d’ordine: “Keep calm e procedete con ordine”. Quale? Ecco la guida definitiva.

 

  1. I preliminari

Fate la lista di quello che vi serve e assicuratevi di avere tutto l’occorrente in casa prima di cominciare. Iniziare per poi interrompervi è quando di più demotivante possa esserci in simili circostanze!

La check list:

  • Scatoloni di cartone
  • Sacchetti trasparenti per la biancheria
  • Custodie e organizer
  • Articoli per la pulizia (catturapolvere e panni umidi)
  • Antitarme
  • Profumatore per cassetti

 

preliminari

 

 

  1. Svuotate l’armadio

E approfittate per dare una bella pulita prima di riempirlo nuovamente! Passate un panno catturapolvere e un panno inumidito dove necessario, l’aspirapolvere negli angoli e non dimenticate di estrarre e pulire tutti i cassetti. Lasciate respirare qualche ora il guardaroba prima di riempirlo nuovamente.

Sostituite la vecchia carta per cassetti con una nuova e disponete su ogni ripiano nuovi profumatori per l’ambiente. Se temete l’umidità procuratevi anche dei gessetti: sono estremamente efficaci per assorbirla.

 

 

 

svuotare_armadio

 

 

 

  1. Divide et impera

E’ il momento di passare in rassegna i vestiti invernali che vi apprestate a riporre. Quelli da lavare, compresi piumoni e trapunte per il letto, vanno direttamente in una cesta, che poi porterete in lavanderia, la vostra di casa o quella di fiducia! Assicuratevi di lavare e riparare ogni indumento prima di riporlo in modo tale da avere tutto pronto e a mano per la prossima stagione.

Valutate con obiettività e separate i capi che rimetterete in autunno da quelli che, per una ragione o per un’altra, in fondo sapete che non indosserete mai più.

 

divide_et_impera

 

I primi andranno nelle apposite custodie protetti da adeguati prodotti antitarme e verranno riposti dove potrete dimenticarvene sino ai primi freddi. Vale la pena perdere un po’ di tempo per dividere in scatole gli indumenti a seconda della categoria: maglie, camicie, gonne, pantaloni, indumenti sportivi, etc. Ve lo ritroverete ad ottobre!

Per i secondi avete più alternative: potete donarli, buttarli – se davvero in pessime condizioni -, o venderli – se davvero ne vale la pena!

 

  1. La sistemazione ideale

Procedete ora a sistemare con ordine gli indumenti estivi. Giacche, camicie e abiti devono essere sempre appesi perché si stropicciano facilmente. Usate preferibilmente appendiabiti dello stesso colore e tipologia, allineati nella stessa direzione con l’uncino rivolto verso l’interno. L’ideale è sistemare tutto in base al colore: in questo modo sarà più facile decidere cosa mettersi al mattino per andare in ufficio. Senza contare che si tende a mantenere l’armadio più facilmente in ordine rispettando un codice organizzativo. Scaricare una palette colore da Google e seguitela per ordinare i vostri capi in base alla loro sfumatura, procedendo dai toni più chiari a quelli più scuri.

Magliette e maglioncini vanno invece opportunatamente piegati e disposti in cassetti o su ripiani.
Gonne e pantaloni possono essere sia appesi sia piegati.

Per tenere in ordine l’armadio potrete attrezzarlo con appositi accessori, come:
• portapantaloni
• appenditutto per borsette, collane, sciarpine e foulard
• cassetti porta camicie
• porta cinture o cravatte

Vi aiuteranno a tenere tutto in ordine… sino al prossimo cambio di stagione!

 

sistemazione_ideale

 

0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti