Cambio di guardaroba
guardaroba_cover

Cambio di guardaroba

di  Virginia Torriani

 

Cambio di stagione, cambio di guardaroba. Il tempo migliora, le giornate si allungano, le temperature si fanno via via più miti e torna la voglia di leggerezza e colore anche nell’abbigliamento.

Fondamentale riporre piumini e cappotti per fare spazio nell’armadio a blazer leggeri, dai tessuti morbidi e versatili come il jersey e dalle sfumature altrettanto lievi e delicate del nude: beige, crema, cipria, tortora.. Tonalità che ben si abbinano sopra a una semplice e poco impegnativa t-shirt bianca e a un paio di jeans chiari; per completare il look basterà infilare ai piedi dei mocassini in pelle en pendant con una borsa postina a tracolla lunga.

 

jeans_

 

Nelle giornate più fresche ci si può coprire con un trench o con un soprabito a un petto, capi che riparano, ma senza appesantire: per entrambi vale la regola della lunghezza al ginocchio e meglio optare per materiali tecnici, anti-pioggia e anti-vento.

Nel cambio dell’armadio fate largo anche alle tonalità pastello, vero e proprio lasciapassare dal grigiore dell’inverno alle giornate più luminose prettamente primaverili. Non a caso questi toni soffici e delicati si abbinano senza indugi anche alle tinte più scure: bordeaux e azzurro, verde bottiglia e lilla, testa di moro e rosa pallido; per passare da una stagione all’altra senza cambi troppo bruschi.

 

colori_pastello

 

Con l’addentrarsi nella bella stagione il colore si impossesserà via via di tutti i capi. Si vedrà su giacche, pantaloni e gonne in denim per look sportivi, ma di carattere. Ma anche su completi tailleur e tubini, che si tingono di tinte forti e mixano palette glitter e fluo, in perfetto stile anni ’80.

Nelle linee e nei tagli il salto indietro nel tempo riporterà però direttamente agli anni ’70: pantaloni a palazzo e a zampa di elefante, vestiti a trapezio, tute intere con profondi scolli a V. Il tutto da sdrammatizzare e attualizzare con grintose giacche modello chiodo in pelle.

“Vestirsi a cipolla” in primavera significa fare di necessità virtù: i vestitini con fantasie floreali, tagli svasati, rouches e balze fluttuanti e romantiche conquistano un po’ tutte con l’arrivo della bella stagione. Si abbinano perfettamente a un maglione modello cardigan oversize, da indossare quando cala la temperatura. Allacciatelo in vita con una cintura in cuoio e se temete di sentire freddo alle gambe ma le calze vi hanno stufato, optate per delle francesine al ginocchio con delle scarpe stringate oppure direttamente per un paio di stivali modello camperos, in pelle scamosciata.

 

cardigan_

 

Restando in tema calzature, gli stivaletti bianchi con il tacco ampio di media altezza, saranno un vero e proprio passe partout per arrivare dall’outfit da ufficio a quello dell’orario aperitivo.

La sera uno dei modelli più in voga è il maxi abito a camicia: ampio e lungo fino alla caviglia, in fantasia a righe, per le personalità più classiche, oppure a stampa floreale, per gli amanti dello stile un po’ gipsy. Ai piedi sandali gioiello, rigorosamente ultra-flat, oppure semplici espadrillas.

 

 

0 0 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti