26 Luglio Giornata degli zii

26 Luglio Giornata degli zii

di Virginia Torriani

Il 26 luglio si celebra in tutto il mondo la giornata degli zii.

L’idea di dedicare una giornata a questi parenti speciali viene dagli Usa, dove si è deciso di celebrare ufficialmente il ruolo di riferimento di questa figura per i bambini. Ad istituirla nel 2009 è stata la scrittrice Melanie Notkin che agli zii ha dedicato il libro “Otherhood” e coniato il termine Punks (acronimo di Professional Aunts No Kids).

 

Il motivo dell’importanza speciale degli zii è presto detta.

Rispetto ai nonni gli zii sono sicuramente più vicini come età ai bambini ed è per questa ragione che riescono a creare con loro un legame unico, giocando liberamente senza il carico di responsabilità e di impegni che hanno i genitori, ma anche instaurando con i piccoli un’intimità e una complicità preziosissima per tutte quelle confidenze che magari non si riesce a fare a papà e mamma.

Dal punto di vista pedagogico è espressamente consigliato coltivare questo rapporto, creando appositi spazi e tempi per la frequentazione come ad esempio una serata ufficiale, in cui i bambini possono stare da soli con i loro zii, permettendo magari la trasgressione di qualche regola o consentendo loro di andare a letto un po’ più tardi.

Ecco 5 consigli per essere degli zii esemplari.

 

1. Giocare assieme

Godersi il tempo insieme, riscoprendo la gioia del gioco, abbassando le difese e ritornando un po’ bambini. In fondo è proprio questo il bello di essere zii.

 

 

 

2. Crea occasioni speciali

Proporsi come baby sitter per una sera può essere una splendida idea sotto più punti di vista. Da un lato si può organizzare un pigiama party e divertirsi con i propri nipoti, dall’altro ci si rende al contempo utili perché si dà modo ai genitori di passare insieme una serata romantica.

 

 

3. Migliori amici

Il ruolo di zio o zia è rivestito di un certo grado di autorità, ma non quanto quello di un genitore. E’ bene far capire ai propri nipoti che si è dalla loro parte, senza giudicarli. E’ importante mettersi sempre in posizione di ascolto, sulla scuola, sugli amici e sulle cose che piacciono. In questo modo si possono riscoprire sentimenti ed emozioni della propria infanzia e al tempo stesso trasmettere ai bambini l’idea che degli zii possono fidarsi per qualsiasi problema.

 

 

 

4. Non esagerare con i regali

Tutti conoscono la tentazione di gratificare i nipoti con dello shopping sfrenato e senza ritegno, acquistando ogni volta il giocattolo più alla moda per sentirsi i migliori zii del mondo, ma questo atteggiamento è sbagliato. Non è un buon insegnamento da trasmettere ai nipoti e non è giusto nei confronti dei genitori che magari, per scelta o per difficoltà oggettive, non riescono a fare la stessa cosa.

 

 

 

5. Mai dimenticare il proprio ruolo

E’ essenziale non essere invadenti e rispettare il ruolo dei genitori: per quanto sia bello essere spensierati e in fondo anche un po’ folli quando si sta con i nipotini questo non vuol dire che ci si debba proporre continuamente e comportarsi in modo opposto rispetto a quanto stabilito da mamma e papà.

 

 

 


0 0 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti