Vacanze in camper

Vacanze in camper

di  Virginia Torriani

 

 

La bellezza di un viaggio on the road con la comodità di poter fare una sosta ovunque lo si desideri: un viaggio in camper è il sogno di chiunque ami scoprire un Paese secondo i propri ritmi, lasciando magari spazio all’improvvisazione e a repentini cambi di itinerario.
Certamente l’idea di svegliarsi ogni giorno in un posto diverso stuzzicherà gli amanti delle vacanze attive, decidendo soste e fermate in base al proprio umore del momento, senza lo stress delle prenotazioni effettuate senza possibilità di cancellazione.

Non si tratta in ogni caso di un tipo di vacanza adatto a tutti: per apprezzarla bisogna essere disposti magari a rinunciare a un po’ di comodità: lo spazio è, effettivamente, il contro per eccellenza di questo tipo di ferie. Pochi metri quadrati obbligano a passare troppo tempo insieme e a dover rinunciare alla propria privacy, ma una vacanza in camper è comunque sinonimo di un viaggio in piena libertà e per goderne a pieno occorre un po’ di spirito di avventura e adattamento, prendendo eventuali piccoli imprevisti come parte del folklore del mezzo.

 

Ecco le 5 tratte che gli appassionati delle case su ruote dovrebbero provare almeno una volta nella vita:

 

1. Le strade della lavanda

Scoprire la Francia del sud, perdendosi nel profumo e nella bellezza dei campi di lavanda del cuore della Provenza, in fiore da metà giugno a fine agosto. Un tour on the road dalla Drôme alle Alpes Maritimes, passando per Hautes-Alpes, Vaucluse e Alpes de Hautes-Provence: 250 km di costa, caratteristici villaggi antichi, vigneti e prelibatezze enogastronomiche…

 

 

campidilavanda

 

 

2. Le più belle città del Portogallo

Spiagge paradisiache e un ricco patrimonio culturale: scoprire il Portogallo in camper partendo dalla regione dell’ Alentejo, dove è possibile godere ancora dell’atmosfera più autentica e tradizionale del Paese. Dirigetevi nel nord della provincia per scoprire i suoi paesaggi verdi e lussureggianti: campi di grano, colline e valli poi le montagne di São Mamede e i suoi sontuosi villaggi medievali: Estremoz, Elvas, Vila Viçosa, Borba e Portalegre, dove gli abitanti vivono una vita tranquilla e pittoresca nel cuore del paese. Per gli sportivi, la pianura del Alentejo si presta perfettamente alle escursioni a piedi oppure in bicicletta.

 

alentejo

 


3. Le coste della Cornovaglia

Situata sulla punta occidentale d’Inghilterra, la Cornovaglia è una zona tranquilla e caratteristica, con tipici villaggi di pescatori e una costa selvaggia. Costruite il vostro itinerario partendo da Tingatel: le rovine del castello sono lo scenario delle leggendarie avventure di Re Artù, nonché la sede degli antichi re di Cornovaglia. Poi andate alla scoperta delle città portuali, come St. Ives e Mevagissey, perfette per gustare la cucina britannica: freschissimi frutti di mare e fish and chips.
Lands End è il punto più a ovest del Paese ed è caratterizzato da resti celtici, con croci o cerchi di pietre è il paradiso degli appassionati di storia e leggende del periodo.

 

cornovaglia

 

 

4. L’ Atlantico della Galizia

Siamo nel Nord-Ovest della Spagna, dove si narra che le Rías Gallegas, queste lunghe insenature di terra nelle quali penetra il mare, siano l’impronta delle dita di Dio, che dopo aver creato il mondo appoggiò qui la mano per riposarsi. Le 5 rías – Vigo, Pontevedra, Arousa, Muros e Noia e Corcubión e Cee – sono un fenomeno unico al mondo. Questo itinerario in camper vi porterà a scoprire 1.500 km di costa frastagliata, attraversando paesaggi estremamente variegati. Iniziate il viaggio dalla prima ria: la Rias Baixas, che si estende da Baiona a Finisterre, è la più grande ed è facilmente raggiungibile dalle città di Vigo e Pontevedra. Proseguendo lungo la costa si attraversano luoghi di incredibile bellezza affacciati sull’Atlantico: le scogliere rocciose, a cui si alternano ampi tratti di spiagge sabbiose accessibili via terra, vigneti e boschi di pini, villaggi di pescatori, porti turistici…  L’ultimo tratto dell’itinerario si estende da Cabo Roncudo a Capo Fisterra ed è conosciuto come la Costa da Morte. Il nome deriva dalla credenza, durante l’impero romano, che questo tratto di costa rappresentasse la fine del mondo per colpa dei numerosi naufragi causati dalle violente tempeste, nebbie e scogliere rocciose tipici della zona.

 

 

galizia_camper

 

 


5. Sulle tracce storiche in Sassonia

Particolarmente ricca di castelli e palazzi, la Sassonia è una delle più belle regioni della Germania: architettura a bellezze naturali ne fanno una meta ideale per i viaggi in camper. Iniziate l’itinerario da Lipsia: conosciuta anche come la nuova Berlino, questa piccola città vanta numerosi castelli e fortezze, come il Palazzo di Lichtenwalde e Augustusburg. La Svizzera Sassone è il polmone verde della regione: foreste e formazioni rocciose da cui scoprire paesaggi incredibili. Imperdibile il ponte in pietra del Bastei: costruito per collegare due picchi nel 1851 sembra fluttuare nel vuoto. Dresda è la città più grande della regione e merita una visita: il centro storico con i suoi edifici barocchi e monumenti storici e la città nuova, caratterizzata della presenza di street art e hipster. Terminate il tour a Bautzen: il suo patrimonio storico conta oltre 1300 monumenti.

 

sassonia_camper


0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti