La moda ai tempi di internet
modainternet_

La moda ai tempi di internet

di  Virginia Torriani

 

 

Internet e Fashion System, ovvero come la tecnologia si sta dilettando nel mondo della moda. Un’accoppiata che ha scardinato vecchie consuetudini, mandando in pensione ormai obsolete strategie di marketing e campagne promozionali, ma che a quanto pare sembra funzionare piuttosto bene: web e social network hanno cambiato drasticamente il modo in cui lavorano le aziende del settore e altrettanto profondamente hanno modificato anche la maniera in cui i consumatori scelgono cosa piace loro e cosa no e, di conseguenza, cosa acquistano.

Basti pensare al proliferare di blog e relativi blogger sull’ argomento: un fenomeno che sembra non conoscere crisi, sebbene affermarsi come influencer digitali non sia affatto un gioco da ragazze. Si tratta piuttosto di un vero e proprio lavoro, che richiede impegno, costanza e magari anche un piccolo investimento iniziale. Lo sa bene chi si “improvvisa” fashion blogger, aprendo profili social che con la stessa facilità con cui sono nati si spengono.

 

 

fashion_blogger

 

 

Fare carriera in questo settore non è facile, anche perché la concorrenza è spietata. Chiara Ferragni è forse l’italiana più nota nell’ambiente. La sua attività è iniziata nel 2009 con il blogThe blond salad”, dove la ragazza postava le foto dei suoi look scattate dall’ allora suo fidanzato. Con gli anni non solo è riuscita a far crescere il proprio business in rete, diventando una vera e propria imprenditrice digitale con milioni di follower pronti a rispondere a colpi di like ad ogni nuovo post, ma ha addirittura collaborato con case di v e disegnato una propria linea di prodotti.

 

chiaraferragni_

@shutterstock

 

Come lei molte altre influencer lavorano in rete con la propria immagine. Le aziende fashion fanno a gara per allacciare collaborazioni con le ragazze più seguite: sono belle come modelle e vantano milioni di follower, con i quali interagiscono rispondendo ai commenti e rivolgendosi direttamente loro nelle storie su instagram, stabilendo con loro un rapporto di stretta fiducia. I brand che vogliono sponsorizzarsi in questo modo hanno garanzia di sicuro successo; non a caso le cifre che sono disposti a sborsare per questo tipo di advertising sono da capogiro.

 

instagram_

 

 

La più pagata influencer al mondo sarebbe Kylie Jenner, la piccola di casa Kardashian, che con i suoi oltre 140 milioni di follower, intascherebbe circa 1 milione e 300mila dollari per ogni post con il tag #Ad pubblicato sul proprio profilo ufficiale. Anche la cantante Ariana Grande non se la passa male: 160 milioni di seguaci e un milione di dollari a post.

 

Kylie-Jenner_

shutterstock

 

Seguono altri nomi noti: Selena Gomez e Beyonce verrebbero pagate rispettivamente 886 mila dollari e 785 mila dollari per foto caricata. Tornando in Italia, Chiara Ferragni guadagnerebbe 52 mila euro a post, il marito Fedez “solo” 28 mila dollari.

 

0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti