Moda fitness

Moda fitness

di  Virginia Torriani

 

 

Anche in palestra l’estetica vuole la sua parte. Da qualche anno a questa parte infatti i capi per fare sport non sono meno ricercati di quelli che si utilizzano in altri contesti sociali. Del resto andare in palestra o dedicarsi a uno sport e all’ attività fisica significa prendersi cura di sé stessi e del proprio corpo, ragion per cui non c’è proprio alcuna ragione per mortificarsi all’ interno di tute deformi e magliette scolorite.

Ecco i 5 capi must have per correre sul tapis roulant come se si stesse sfilando su una passerella di moda.

 

  1. Pantaloncini da ciclista

I biker shorts sono una delle tendenze più forti dell’anno. Ritornati in voga direttamente dagli anni ’90 e non solo in contesto sportivo, uniscono lo stile alla praticità. Per chi vuole osare non c’è che l’imbarazzo della scelta: anche in palestra si sfoggiano i colori, spesso in tonalità fluo, e le stampe – su tutte quella animalier. Attenzione a non scambiare il modello da ciclista come quello più appropriato alla lezione di spinning: in questo caso in realtà il più adatto è il “corsaro” che ha un fondello imbottito in schiuma, preformato – affinché il bacino si adatti bene alla sella e sia protetto – e delle cuciture strategiche anti sfregamento.

 

 

bike_shorts

 

 

  1. Reggiseno sportivo

Un buon reggiseno sportivo è essenziale per l’attività fisica: se è vero infatti che durante lo sport il seno ha bisogno di un sostegno maggiore, lo è anche il fatto che sempre più spesso il reggiseno viene indossato a mo’ di top, passando dal secondo al primissimo piano. I modelli in questo caso ricordano i crop top a canotta: spalline ampie a vogatore e pancia scoperta.  Questi modelli sono perfetti abbinati a leggins tecnici en pendant.

 

 

reggiseno_sportivo

 

 

  1. Completi per yoga e pilates

Lo yoga e il pilates sono discipline che prediligono i movimenti dolci e lenti. Per essere stilose in classe privilegiate tessuti naturali, colori neutri-mélange, con linee pulite che accarezzano il corpo e non stringono. Gli harem-pants sono perfetti. Via libera anche a canotte, top drappeggiati e scalda cuore in morbido cotone, talmente belli che si possono utilizzare anche al di fuori della sala di allenamento.

 

 

pilates_yoga

 

 

  1. Costume per acquagym

Due pezzi o intero l’importante è che quando si fa sport in acqua si utilizzi un costume sportivo e non un bikini da spiaggia. È vero che i movimenti spesso sono attutiti dall’acqua, ma è sempre meglio indossare un costume tecnico, che mantiene il seno più fermo. La parte bassa del costume poi è tagliata in modo tale da restare aderente, senza scoprire troppo i glutei, durante i movimenti.

 

 

acqua_gym

 

 

  1. Tessuti e colori

Chi pratica sport regolarmente dovrebbe optare per indumenti dai tessuti tecnici fatti appositamente per lo sport: sono più resistenti ai lavaggi frequenti, sono traspiranti, assorbono meglio il sudore, e sono anche più leggeri. Attenzione anche alle tonalità: è stato dimostrato che i colori energici, come il rosso e i suoi derivati, tipo rosa shocking e arancione, incidono sulle performance sportive. Indossare capi di queste tonalità ha un forte effetto stimolante, energizzante. Meglio optare invece per colori calmanti come il verde e il viola per tutte quelle discipline che pur attivando la muscolatura sono basate su tecniche di concentrazione e controllo della respirazione come lo yoga e il pilates.

 

 

capi_colorati

 

 

0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti