Le colonne sonore degli Europei: il binomio tra calcio e musica

Le colonne sonore degli Europei: il binomio calcio e musica

 

di Ugo Cirilli

L’emozione dello sport che vola alle stelle seguendo la nazionale, mentre il cuore batte in attesa di un goal decisivo. Euro 2020 tiene migliaia di persone con il fiato sospeso, incollate allo schermo TV: uno spettacolo che ha la sua colonna sonora. Come ogni Campionato europeo, infatti, anche quello attuale (“2020” perché avrebbe dovuto svolgersi l’anno scorso) è accompagnato da canzoni ad hoc.

 

La canzone ufficiale e il pop tricolore

Il brano ufficiale della competizione è “We are the people”, una canzone pop orecchiabile, ritmata e solare, nata da una collaborazione tra big del panorama musicale. Porta infatti la firma del dj, musicista e producer olandese Martin Garrix, di Bono Vox e di The Edge, rispettivamente voce e chitarra degli U2.
La canzone vuole trasmettere un messaggio positivo e di unione: le parole parlano di rinascita dopo momenti difficili, speranza, amore che prevale. Il video ufficiale è incentrato sul calcio nelle sue sfaccettature più popolari: il tifo, il gioco amatoriale che accomunano culture diverse.
Per noi italiani nella soundtrack di questo Euro 2020 risuona anche Coro Azzurro del trio comico Autogol con Arisa, Ludwig e DJ Matrix. Gli Autogol, già autori del successo “Baila como El Papu” ispirata dal calciatore Alejandro Gomez, si sono lanciati nell’impresa di proporre un “inno non ufficiale” di questo Europeo collaborando con esperti protagonisti della musica. Anche in questo caso dominano le melodie che fanno presa subito e le ritmiche ballabili. Sempre in tema hit tricolori legate all’Europeo, menzioniamo anche “Sorriso grande” di Alessandra Amoroso, scelta da Sky come colonna sonora dell’evento, e “Vamos a bailar” dell’influencer e analista calcistico Kristian Pengwin.

 

 

 

Musica e calcio, ieri e oggi

Ma allarghiamo ora lo sguardo al passato, recente e meno recente: perché musica ed Europei vanno a braccetto da molto tempo, imprimendo hit nell’immaginario comune. Nel 2016 è stato il turno dell’electropop ballabile di “This one’s for you”, del superstar dj David Guetta con Zara Larsson.  Nel 2012, quando l’Italia arrivò a un passo dalla vittoria, la soundtrack ufficiale era la party song Endless summer di Oceana, cantante tedesca originaria della Martinica francese.


Certo, il binomio musica-calcio ha raggiunto forse le sue vette con i Mondiali: basta pensare a Italia ’90, quando spopolò la celebre hit “Notti magiche” di Giorgio Moroder, cantata nella versione italiana da Gianna Nannini ed Edoardo Bennato. Fu il singolo più venduto quell’anno nel nostro Paese. Tutti ricordano anche “Waka Waka (This time for Africa)” di Shakira con i Freshlyground, del 2010. Anche quel brano dalle sonorità world music raggiunse la prima posizione nelle classifiche italiane, per 16 settimane.
Ma anche gli Europei continuano a celebrare lo sport con le note; quest’anno con uno slancio particolare, visto il clima di rinascita che si respira dopo lo stop forzato dell’emergenza sanitaria.

5 1 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti