Prepararsi al rientro a scuola
rientro-a-scuola_cover

Prepararsi al rientro a scuola

di  Virginia Torriani

 

 

Il rientro a scuola dopo le lunghe vacanze estive per alcuni studenti – e per i loro genitori – può rappresentare un vero e proprio trauma: ritornare ai doveri e alle abitudini che ci si era piacevolmente lasciati alle spalle a giugno, dopo tre mesi di pausa, può essere fonte di ansia e stress.

Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio l’inizio del nuovo anno scolastico.

 

  1. Puntare la sveglia

Negli ultimi giorni di vacanza evitate di tirare lungo la mattina: anziché svegliarvi a mezzogiorno, una settimana prima dell’inizio delle lezioni, iniziate a puntare la sveglia alle 9. In questo modo gradualmente resetterete il vostro ritmo sonno – veglia, evitando di sentirvi troppo stanchi i primi giorni di lezione.

 

sveglia_mattutina

 

 

  1. Procuratevi il necessario

Rifatevi per tempo. Assicuratevi di avere tutto il materiale e i libri scolastici per il prossimo anno. In questo modo eviterete la calca di chi si rifà agli acquisiti dell’ultimo minuto, ma avrete anche la certezza di non partire con il piede sbagliato, restando magari indietro con il programma perché il libro di testo è andato esaurito.

 

occorrente_scuola

 

 

  1. Riprendere una corretta alimentazione

Le vacanze, si sa, rappresentano una continua tentazione anche dal punto di vista alimentare: gelati, pasti saltati o posticipati. Adesso però che le ferie sono finite è bene ritornare alle regole: gli studenti dovrebbero ripartire con una colazione abbondante, fare una merenda leggera a metà mattina e poi un pranzo bilanciato, in modo tale da avere assicurate le energie per le attività di studio, ma senza sentirsi appesantiti o assonnati.

 

alimentazione_sana

 

 

  1. Riprendere i contatti con i compagni

L’aspetto più allettante del rientro a scuola è sicuramente il fatto che si rivedono amici e compagni di classe. Curare gli aspetti della socializzazione è importante per gli studenti di ogni fascia di età. Potrebbe essere utile qualche giorno prima del suono della campanella organizzare un incontro con i compagni per raccontarsi le vacanze, ritrovare complicità e organizzarsi per il prossimo anno di scuola.

 

compagni_scuola

 

 

  1. Organizzare il tempo libero: sport e hobby

Nel momento in cui riprende il calendario di responsabilità e doveri è bene anche iniziare a pensare a come ritagliarsi uno spazio per coltivare i propri interessi e hobby e, importantissimo, praticare uno sport così da scaricare adeguatamente stress e tensioni e mantenere un proprio equilibrio interiore. A questo proposito, soprattutto per quanto riguarda i bambini più piccoli, è bene che i genitori assecondino i gusti personali del piccolo, senza influenzarlo nella scelta della disciplina o caricarlo di aspettative.

 

sport_hobby

 

 

Per quanto riguarda il tempo libero, attenzione alla tecnologia: è ormai noto che un’esposizione eccessiva a tv, cellulari e videogame provoca stress psichico e nervosismo, interferendo non solo con la capacità di concentrazione, ma anche con quella di relazionarsi con gli altri.

 

0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti