Alla scoperta dell’Oriente
oriente_cover

Alla scoperta dell’Oriente

di  Virginia Torriani

 

 

L’ Oriente e il suo fascino misterioso e intrigante: popolazioni diverse ed esotiche che convivono fra loro, culture lontane, storia e antiche tradizioni, religioni e misticismo… Da sempre i Paesi di questo Continente esercitano una grande attrazione su chi ama viaggiare.

Ecco i 5 Paesi da visitare per scoprire il vero Oriente.

 

  1. India

È uno dei Paesi ancora oggi contraddistinto da contraddizioni e profondi contrasti al suo interno, amato dagli esploratori di tutto il mondo: l’India è la meta preferita di chi viaggia per andare alla ricerca di spiritualità e di un nuovo modo di concepire la vita. Dal caos assordante delle grandi città come Delhi e Mumbai, segnate da un loro peculiare fascino decadente, alle coste dorate di Goa, passando per la sacralità di Madurai e del deserto fino all’iconica Agra, con il famosissimo mausoleo Taj Mahal, e alla splendida Varanasi, a nord del Paese, dove assistere ai bagni di preghiera nel Gange all’alba. L’India è un cosmo di sapori e profumi, una moltitudine di colori e di paesaggi mozzafiato a perdita d’occhio, che conquistano i sensi e la mente di tutti i suoi visitatori.

 

Taj-Mahal_shutetrstock

@shutterstock

 

  1. Laos

Il Laos è una meta ancora abbastanza estranea al circuito del turismo di massa ed anche per questo è in grado di stupire e sorprendere anche i viaggiatori più navigati. Il Paese unisce le 3 culture indocinesi – laotiana, khmer e vietnamita – in un unico itinerario ricco di sorprese: oltre la storia tormentata del novecento, il Laos offre un patrimonio culturale e artistico che affascina, splendidi paesaggi naturali perfetti per gli appassionati di escursionismo e ciclismo ma anche percorsi per i fan della canoa e della rampicata, oltre che un’accoglienza e una cucina di cui ci si innamora.

 

laos_shutterstock

@shutterstock

 

  1. Vietnam e Cambogia

Il Vietnam è una Terra intrisa di fascino, con un violento e recente passato, ma con un grandi prospettive per il futuro. Vero e proprio concentrato di bellezze naturali: dalle risaie dove lavorano le donne dal caratteristico copricapo a forma di cono ai sentieri alberati da percorrere in bicicletta o in motorino circondati da distese di bamboo, fino al famoso “colle delle nuvole” da cui si gode un panorama mozzafiato che si estende dal delta del fiume Rosso a nord a quello del Mekong a sud.

 

vietnam_camporiso_shuttestock

@shutterstock

 

La Cambogia vanta siti archeologici imponenti e maestosi. Angkor, governata da anni dalla potente civiltà di Khmer, i suoi wat (edifici sacri), e, infine, scenari naturali di strabiliante bellezza, dove ammirare fitta giungla, magnifiche cascate e tortuosi fiumi.

 

Angkor-cambogia_shuttestock

@shutterstock

 

  1. Thailandia

Isole circondate da acque cristalline, sabbia bianca finissima, una cucina prelibata: la Thailandia è un vero e proprio angolo di Paradiso sulla terra.

Gli amanti della mondanità e della vita notturna non resteranno delusi dalle sfavillanti luci di Bangkok: affettuosamente chiamata la “città degli angeli”, è in realtà una metropoli chiassosa, frenetica e sempre più affollata, dove il moderno della sua urbanizzazione coesiste perfettamente con una natura ancora incontaminata nelle campagne circostanti. Phuket è la più grande isola della Thailandia ed è anche conosciuta come “la perla delle Andamane”. È una destinazione visitata da turisti di tutto il mondo attratti dalla splendida costa frastagliata che offre bellissime spiagge sabbiose bagnate da acque turchesi, scogliere granitiche e una lussureggiante vegetazione tropicale. Qui è possibile fare escursioni, immersioni e cimentarsi con attività acquatiche di ogni tipo.

Per chi cerca la natura incontaminata invece c’è Phi Phi Island, il parco naturale marino dove è stato girato il film The Beach con Leonardo Di Caprio o verso le acque del Mare delle Andamane, corredate dalle sue innumerevoli isole.

 

phiisland_shuttestock

@shutterstock

 

  1. Singapore e Malesia

Singapore è una Città-Stato con una popolazione multietnica fatta di migranti e composta in prevalenza da cinesi, indiani e malesi, ma è anche una metropoli vivace e pulsante, dove hanno sede numerose attività finanziarie e di brokeraggio. Little India e Chinatown con i suoi templi sono l’emblema di questo ricco mondo multiculturale. Tante le attività all’aperto: dal giardino botanico di Marina Bay fino al MacRitchie, dove è possibile osservare le scimmiette e godersi un favoloso scenario tropicale su un ponte sospeso.

 

singapore_shuttestock

@shutterstock

 

Kuala Lumpur è una città fiorente e scintillante: i grattacieli, dall’aspetto futuristico, si protendono verso il cielo, mentre al livello della strada migliaia di piccoli chioschi di differenti culture, comunità e interessi sono dediti alla produzione della migliore tradizione gastronomica locale. Qui la cucina malese, cinese, indiana e occidentale si fondono, dando origine a una commistione culinaria in grado di mettere d’accordo tutti i palati. Spingendosi fuori città, la Malesia continua a stupire per la sua diversità: incredibili coste, una lussureggiante vegetazione densamente popolata da oranghi, oscure giungle, isolati villaggi e metropoli internazionali.

 

kuala_lumpur_shuttestock

@shutterstock

 


0 0 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti