5 consigli beauty per l'inverno
Condividi

5 consigli beauty per l’inverno

 

Temperature intorno allo zero, smog e vento non sono certo alleati di bellezza. Meglio quindi correre ai ripari seguendo alcuni semplici consigli per salvaguardare dal rigido inverno ogni cm del nostro corpo, dalla punta dei capelli a quella dei piedi.

1. Mani al riparo

Con le prime gelate il rischio di ritrovarsi con mani secche, arrossate e screpolate è altissimo. Oltre ai guanti è bene introdurre nella routine di bellezza l’utilizzo quotidiano di creme idratanti ed emollienti. Non abbiate paura di esagerare: scegliete un prodotto dalla texture ricca e corposa: formulazioni a base di burro di karité o di estratto di cocco, che addolciscono e idratano, o all’olio di oliva: profumatissime e perfette per raggiungere lo scopo. In caso di vero e proprio SOS applicate una generosa quantità di prodotto, indossate dei guanti in cotone e lasciate l’impacco in posa per tutta la notte.

2. Capelli a prova di gelo

Fusti sfibrati, secchi, elettrostatici e tendenti al crespo. Ecco quello che comportano temperature sotto zero. Per la chioma il nemico non è solo la combinazione sole-salsedine: anche gli sbalzi di temperatura, quando si passa da un ambiente esterno a un interno riscaldato, le polveri sottili e l’umidità non sono da meno! In questo scenario garantire ai capelli un extra di idratazione è fondamentale: scegliete uno shampoo dall’alto potere nutritivo e ricordatevi di applicare il balsamo ad ogni lavaggio; una volta a settimana mettete in posa una maschera. Utilizzando spesso phon e piastre nella haircare routine invernale non dovrebbe mai mancare anche un prodotto protettivo pre-styling e degli oli per lucidare le ciocche e riparare le punte.

3. Viso senza imperfezioni

Il meteo sfavorevole, il riscaldamento e l’inquinamento non fanno bene neppure alla pelle del viso, che può perdere tono e manifestare diverse imperfezioni: secchezza, arrossamento, colorito spento… Particolarmente complesso gestire le pelli miste, che in questo periodo hanno ancor più difficoltà a bilanciare le zone che richiedono idratazione e quelle che producono troppo sebo: meglio optare per una maschera bisettimanale anti impurità e passare a una crema leggera per garantire i nutrienti necessari alla cute. La pelle spenta e ingrigita dallo smog fa rima con tonici ad alto potere illuminante, come quelli a base di acido glicolico, leggermente esfolianti; a seguire la propria crema preferita.

4. Piedi caldi

Con le rigide temperature invernali anche le calze più spesse possono non essere sufficienti per tenere i piedi al caldo, con conseguente rischio di antiestetici quanto dolorosi geloni. Per le più freddolose ecco allora che è possibile ricorrere a creme riscaldanti: particolari formulazioni ricche di principi attivi naturali – le più comuni sono a base di peperoncino – in grado di richiamare sangue negli stati più superficiali della pelle, stimolando la circolazione e favorendo la sensazione di calore.

5. Barriera di difesa per tutto il corpo

Tutto il corpo in inverno ha bisogno di qualche attenzione in più, per evitare di perdere idratazione e tono. Le coccole devono iniziare sotto la doccia: per eliminare le cellule morte e restituire luminosità alla cute è bene concedersi una volta a settimana uno scrub. Massaggiate con movimenti circolari, insistendo sulle zone più critiche come gomiti e ginocchia. Attenzione alla temperatura dell’acqua: nei mesi freddi si tende spesso a utilizzare l’acqua molto calda per riscaldarsi, che, se pur piacevole, tende a privare la pelle della sua barriera protettiva naturale rendendola più vulnerabile. La temperatura consigliata, per garantirsi il giusto tepore senza danneggiare l’epidermide è intorno ai 36-37 gradi. Dopo la doccia, un’ultima coccola: massaggiate sul corpo una crema ricca e profumata o un olio a base di ingredienti nutrienti e dalle proprietà emollienti.


Condividi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments