Zuppe e minestre
zuppe_cover

Zuppe e minestre

 

di Virginia Torriani

 

 

Calde, profumate e ricche di vitamine e minerali grazie all’alto contenuto di ortaggi di stagione. Le zuppe e le minestre, in particolar modo nella stagione invernale, sono un vero e proprio toccasana. Gustose e nutrienti possono essere un valido piatto unico da mettere in tavola a pranzo e a cena.

Ecco 4 ricette assolutamente da provare.

 

1. Zuppa di cipolle gratinata

Una zuppa dal sapore rustico e genuino.

Ingredienti:

500 g Cipolle dorate

1 l Brodo di manzo

50 g Burro

30 g Olio extravergine d’oliva

20 g Farina 00

5 g Zucchero

Pepe nero q.b.

Sale fino q.b.

8 fette Baguette

100 g Emmentaler da grattugiare

Preparazione:

Per prima cosa preparate il brodo di carne. Mondate le cipolle dorate, dividetele a metà e affettatele sottilmente. In un tegame ampio ponete il burro a pezzetti e l’olio di oliva, riscaldate sul fuoco e, quando il burro si sarà sciolto, aggiungete le cipolle. Mescolate e cuocete a fuoco dolce per 10 minuti, così da far appassire le cipolle facendo attenzione a non scurirle. Quando le cipolle risulteranno morbide, alzate leggermente la fiamma e aggiungete lo zucchero. Mescolate, poi unite anche la farina setacciata. Mescolate ancora e, quando il fondo si sarà asciugato, versate il brodo. Proseguite la cottura lasciando sobbollire a fuoco moderato per 30 minuti, aggiungendo altro brodo se si dovesse asciugare troppo. Quando la zuppa sarà cotta aggiustate di sale e pepe e tenetela da parte. Intanto tagliate a fettine la baguette, adagiate i pezzetti di pane su una teglia rivestita con carta forno e abbrustolitele per qualche minuto in forno. Una volta pronto il pane, riempite con la zuppa 4 cocotte di ceramica, adatte alla cottura in forno, lasciando un centimetro dal bordo, così da poter aggiungere un paio di fettine di pane tostato. Completate la preparazione aggiungendo l’Emmentaler grattugiato. Passate le cocotte in forno a 250° in modalità grill per 10 minuti. Trascorso questo tempo, sformate la zuppa di cipolle gratinata e servitela ben calda.

 

cipolla_

 

2. Zuppa di ceci e zucca

Una zuppa saporita e sostanziosa, cremosa e aromatica, da assaporare accompagnata da fragranti crostoni di pane tostato.

Ingredienti:

600 g Zucca

400 g Ceci precotti sgocciolati

100 g Biete

100 g Cipolle dorate

3 Bacche di ginepro

2 foglie Alloro

1,5 l Acqua

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Preparazione:

Mondate la cipolla e affettatela sottilmente. Occupatevi ora di pulire la zucca: tagliatela a metà, quindi svuotatela dei semi interni ed eliminate la buccia: in tutto avrete bisogno di 430 g di zucca pulita. Tagliate la polpa prima a fette e poi a dadini. Lavate le biete e tagliatele a striscioline sottili. In un tegame versate l’olio di oliva, aggiungete poi la cipolla affettata e le bacche di ginepro. Lasciate rosolare a fiamma dolce finché la cipolla non risulterà morbida. A questo punto aggiungete la zucca, fatela rosolare a fiamma media e poi bagnate con poca acqua presa dalla dose totale. Unite anche i ceci, le bietole ridotte a striscioline, sale, pepe e il resto dell’acqua necessaria per la cottura. Aromatizzate con le foglie di alloro, mescolate il tutto, coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma vivace per 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti togliete il coperchio e continuate a far cuocere per altri 15 minuti. Eliminate le foglie d’alloro e le bacche di ginepro e servite la vostra zuppa con un filo d’olio a crudo e una macinata di pepe nero.

 

ceci_zucca

 

3. Minestrone d’orzo

Orzo perlato, verdure tagliate a piccoli cubetti e pancetta affumicata: tre ingredienti che conferiscono a questo primo piatto un sapore davvero particolare.

Ingredienti:

150 g Orzo perlato

1 Carota

1 Costa di Sedano

1 Cipolla

1Patata

2 foglie di Alloro

4 fili Erba cipollina da tritare

Pepe nero q.b.

Sale fino q.b.

40 g Burro

2 cucchiai Olio extravergine d’oliva

100 g Pancetta affumicata

1 l Brodo di carne

Grana Padano DOP da grattugiare q.b.

Preparazione:

Pulite e mondate cipolla, carota, sedano, patata. Tagliatele a piccoli quadratini. Ponete il burro in un tegame e quando sarà fuso aggiungete la cipolla e fatela appassire; buttate nella pentola anche la carota e il sedano e fate soffriggere per 5 minuti. Aggiungete anche la pancetta affumicata a dadini e l’orzo, che avrete lavato sotto l’acqua corrente e scolato.  Aggiungete 3 o 4 mestoli di brodo di carne. Aggiungete quindi le foglie di alloro e lasciate cuocere a fuoco basso il minestrone fino all’avvenuta cottura dell’orzo, avendo cura di aggiungere quando serve del brodo caldo; 10 minuti prima della fine della cottura aggiungete le patate a dadini.
A cottura avvenuta spegnete il fuoco, pepate, aggiungete l’erba cipollina tritata, l’olio extravergine di oliva e aggiustate di sale. Servite portando in tavola anche del Grana Padano grattugiato.

 

orzo_

 

4. Minestra di verza

Una minestra nutriente, semplice e un po’ rustica.

Ingredienti:

320 g Ditaloni Rigati

350 g Verza

80 g Scalogno

40 g Olio extravergine d’oliva

1,5 l Acqua

2 foglie di Alloro

2 rametti di Timo

2 rametti di Rosmarino

Pepe nero q.b.

Sale grosso q.b.

Preparazione:

Mondate e affettate sottilmente lo scalogno. In un tegame capiente scaldate l’olio di oliva, quindi versate lo scalogno e lasciatelo stufare a fuoco dolce per 5 minuti. Intanto prendete la verza, eliminate la costa centrale più dura, quindi tagliatela a listarelle. Lavate sotto l’acqua corrente la verza e lasciatela da parte a scolare. Nel frattempo raccogliete i rametti di timo, di rosmarino e le foglioline di alloro e legateli con lo spago, in questo modo sarà più facile rimuoverli dalla pentola a fine cottura. Quando lo scalogno sarà ben stufato, unite il mazzetto di aromi e la verza, lasciate insaporire a fuoco moderato per 5 minuti, poi versate l’acqua. Eliminate gli aromi con una pinza da cucina, salate e portate l’acqua al bollore. Quando l’acqua inizierà a bollire, versate la pasta e cuocetela per 10 minuti o per il tempo indicato sulla confezione. Verso fine cottura pepate a piacere, poi spegnete il fuoco e servite la minestra ben calda.

 

minestra_

 

5 1 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti