Lucca Comics & Games, il trionfo della fantasia a fumetti e non solo
cover_harrypotter

@shutterstock

Lucca Comics & Games, il trionfo della fantasia a fumetti e non solo

di  Ugo Cirilli

 

 

Fumetti e film di culto o appena distribuiti, novità nel mondo dei videogame e dei giochi di ruolo, cosplayer che interpretano con realismo impressionante i personaggi immaginari più famosi.

È il variopinto mondo di Lucca Comics & Games, la più importante rassegna europea e italiana del fumetto e dell’animazione e la seconda al mondo, dopo il Comiket di Tokyo. Un successo davvero impressionante, quello dell’evento che tornerà ad accendere di colori la città toscana dal 30/10 al 3/11. Un trionfo che ha radici lontane, ancora più lontane della prima edizione datata 1993. Nel 1966, infatti, la città di Lucca decise di legare per la prima volta il suo nome al mondo del fumetto. Un insolito, suggestivo connubio tra le architetture urbane ricche di storia e le atmosfere colorate degli universi di fantasia.

 

lucca_citta

@shutterstock

Dal Salone Internazionale a Lucca Comics & Games

Nel 1966 Lucca accolse la seconda edizione del Salone Internazionale dei Comics, un evento che si era svolto in precedenza a Bordighera. Un’iniziativa di successo, tra le principali del periodo nel panorama italiano del fumetto, che si sarebbe tenuta a Lucca fino al 1992 divenendo biennale nel 1976.

L’ultima edizione del Salone ci aiuta a capire quanto fertile fosse il terreno sul quale sarebbero nati gli attuali Comics: era presente uno spazio dedicato alla Disney e si svolse uno dei primi tornei nazionali del famoso gioco di ruolo “Dungeons & Dragons”. Nonostante il successo la manifestazione chiuse i battenti, sembra a causa degli ingenti costi che ormai comportava. Tuttavia, il Comune non volle abbandonare un settore che si rivelava promettente. Attraverso l’Ente Autonomo Max Massimino Garnier, nato nel 1989 in ricordo dell’omonimo regista e sceneggiatore d’animazione, si decise di organizzare una mostra-mercato del fumetto a cadenza semestrale.

Nacque così “Lucca Comics”, divenuta “Lucca Comics & Games” nel 1995. Da allora, la manifestazione si è ritagliata un ruolo sempre più importante nel panorama dei fumetti, dei giochi e dell’animazione, anche grazie alla varietà e all’apertura verso le novità: oltre alle immancabili vignette, spazio a iniziative come i trofei di colorazione delle miniature, i campionati di giochi di ruolo (detti “Ruolimpiadi”), l’area “Indipendence Bay” dedicata alle creazioni dei fan e lo spazio junior.

Dal 2000 l’evento viene gestito direttamente dall’amministrazione della città toscana: torna annuale e nasce il concorso per cosplayer, gli appassionati che indossano i costumi autoprodotti dei protagonisti di comics, videogame, film d’animazione o serie tv. Dal 2006 Lucca Comics & Games si svolge nel centro urbano, all’interno delle storiche mura. Oggi la gestione è affidata alla società Lucca Crea, istituita nel 2016.

 

lucca_comics.

@shutterstock

I numeri di Lucca Comics & Games

Ormai Lucca Comics & Games è un vero inno alla fantasia che, dal mondo del gioco e del fumetto, abbraccia anche altri universi pop come le serie tv e la narrativa fantascientifica e fantasy. Tante passioni si incontrano per le strade della città, con un’eco fortissima che attira fan da tutta l’Italia e non solo.

Nel 2018 è stato registrato l’impressionante numero di oltre 250.000 presenze, in base ai ticket venduti. A questa cifra vanno sommati i visitatori che non hanno acquistato un biglietto per accedere all’area a pagamento; nel 2013, ad esempio, si stima che tra pubblico pagante e non pagante si contassero circa 380.000 presenze.

Numeri da record, se pensiamo che la prima edizione totalizzò poco meno di 30.000 visitatori e venne già considerata un successo!

 

spiderman_

@shutterstock

L’edizione 2019: alcune anticipazioni

Tra gli appuntamenti più attesi dell’edizione di quest’anno troviamo sicuramente gli incontri con Don Rosa, cartoonist americano famoso per la “Saga di Paperon de’ Paperoni”, i dibattiti e il “meet and greet” con lo scrittore di fantascienza Bruce Sterling, l’anteprima italiana del colossal d’animazione “I Figli del Mare” e la proiezione, in anteprima mondiale, del primo episodio della serie tv fantasy “His dark materials”, coprodotta da HBO e BBC.

Sono solo alcuni degli eventi del ricco programma consultabile sul sito web luccacomicsandgames.com, che propone anche iniziative per i più piccoli come il “Teatro junior” e la “Palestra allenamente”, che stimola a pensare “come Leonardo da Vinci”.

Anche quest’anno, quindi, Lucca si prepara a celebrare la magia dell’immaginazione con i migliori auspici.

 

mario_bros

@shutterstock

 


0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti