Film natalizi per tutti i gusti!
film_natale

Film natalizi per tutti i gusti!

 

di  Ugo Cirilli

 

Con l’avvicinarsi del Natale, la festività si manifesta con le sue atmosfere anche sugli schermi delle nostre tv e dei cinema. Potremmo individuare un unico grande genere, il “film natalizio”, declinato ormai nelle sfumature più disparate. Dalle classiche pellicole all’insegna dei buoni sentimenti alle commedie più scatenate, il Natale sullo schermo è assai vario, come dimostrano i titoli di seguito.

 

La vita è meravigliosa (regia di Frank Capra, 1946)

Pellicola “vintage” in bianco e nero che continua a emozionare, narra la storia di George Bailey, un uomo generoso che ha sempre messo da parte i propri sogni pur di aiutare il prossimo. Quando la sua piccola società alla viglia di Natale rischia il fallimento, rimane sconvolto e pensa al suicidio. In suo soccorso, però, arriva una presenza speciale: un angelo custode.

 

La-vita-è-meravigliosa_

@shutterstock

 

 

Vacanze di Natale (regia di Carlo Vanzina, 1983)

Considerato da molti il vero classico del filone dei “cinepanettoni”, racconta le vicende rocambolesche di alcuni personaggi di varia estrazione sociale, che si ritrovano per le vacanze natalizie a Cortina d’Ampezzo. Oggi nel film possiamo leggere anche un ritratto ironico-amaro dell’edonismo anni ’80, con i suoi status symbol di benessere.

 

vacanze_natale

@shutterstock

 

 

Mamma, ho perso l’aereo (regia di Chris Columbus, 1990)

Scatenata e famosissima commedia, la cui trama è ormai nota a tutti: quando la famiglia McCallister di Chicago parte per trascorrere il Natale a Parigi, il figlio minore Kevin, nella fretta, viene dimenticato a casa. Inizialmente felice per l’inattesa libertà, il bambino dovrà però affrontare con la sua inventiva due ladri, che hanno preso di mira il quartiere.

 

 

mamma_persol'aereo

@shutterstock

 

 

Miracolo nella 34ª strada (regia di Les Mayfield, 1994)

Remake di una pellicola del 1947, “Miracolo nella 34esima strada” ruota attorno alla figura di Kris Kringle, che interpreta il ruolo di Babbo Natale in un grande magazzino. Totalmente immedesimato nel personaggio, l’uomo arriva ad affermare di essere davvero Babbo Natale. Rinchiuso in una clinica psichiatrica, tutto sembra cospirare contro di lui, ma la storia prenderà una direzione sorprendente…

 

Miracolo-nella-34ª-strada_

@shutterstock

 

 

 

Jack Frost (regia di Troy Miller, 1998)

Un film che introduce un toccante e originale elemento fantastico nel filone a tema Natale. Il dodicenne Charlie, che ha perso il padre musicista in un incidente stradale, costruisce un pupazzo di neve con cui inizia a confidarsi, per sentirsi meno solo. E la bianca figura si anima all’improvviso, comunicando proprio con la voce del suo scomparso genitore.

 

 

jack_frost

 

 

Il Grinch (regia di Ron Howard, 2000)

Un’originale interpretazione dello spirito natalizio, tratta dal romanzo per ragazzi del noto autore Dr. Seuss. Il Grinch del titolo è un mostro ricoperto di pelliccia verde, che in un mondo immaginario detesta le celebrazioni del Natale. L’incontro con Cindy, una bambina di sei anni del paese di Chinonsò, sembra però ammorbidire il suo cuore…

A dare corpo alla creatura scorbutica, sebbene decisamente irriconoscibile, è Jim Carrey.

 

 

il-grinch_

@shutterstock

The family man (regia di Brett Ratner, 2000)

Nicolas Cage interpreta un ricco uomo d’affari che ha il lusso e il denaro come priorità, tanto da indire una riunione di lavoro il giorno di Natale. Per una sorta di magia, però, all’improvviso si ritrova in una versione alternativa della sua esistenza: quella che avrebbe vissuto sposando la fidanzata Kate, avendo dei figli e un lavoro più modesto. Una dimensione nuova che gradualmente inizia ad apprezzare, ma potrà sperimentare solo per un breve periodo…

 

 

thefamily_man

@shutterstock

 

 

Love actually – l’amore davvero (regia di Richard Curtis, 2003)

Dieci storie con protagonisti inglesi tra ironia e romanticismo, con un comune denominatore: l’amore che, come dice la canzone dei Troggs interpretata da uno dei personaggi, “è ovunque”. Un cast stellare con nomi come Hugh Grant e Keira Knightley, per questa commedia ambientata nel periodo natalizio.

 

love_actually

@shutterstock

 

 

Polar Express (regia di Robert Zemeckis, 2004)

Realizzato con la tecnica della perfomance capture, che permette di riprodurre nell’animazione sembianze e movenze di attori reali, vede protagonista un bambino che dubita fortemente dell’esistenza di Babbo Natale. Sulla ferrovia vicino alla sua casa alla vigilia di Natale sosta un treno misterioso, il Polar Express. Il controllore (“animato” dalla recitazione di Tom Hanks) spiega al bambino che, se salirà a bordo, potrà raggiungere il Polo Nord. Il piccolo intraprende il viaggio, deciso a scoprire la verità su Babbo Natale

 

polar_express

@shutterstock


5 1 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti