I ponti più belli del mondo

I ponti più belli del mondo

di  Virginia Torriani

 

 

 

Uniscono funzionalità ed arte: i ponti possono essere, oltre a delle importanti e preziose opere pubbliche capaci di colmare enormi distanze, anche dei veri e propri capolavori di ingegneria e architettura. Antichi o moderni, ognuno con il proprio stile e carattere, sono spesso diventati dei veri e propri simboli delle città che li ospitano.

Ecco 5 tra i ponti più belli del mondo.

 

  1. Ponte Vecchio (Firenze)

Il Ponte Vecchio è senz’altro uno dei ponti più belli d’Italia e del mondo. Il ponte ad arco in pietra ha origine medievale – venne infatti costruito nel 1345 – e si caratterizza per la presenza di negozi costruiti lungo tutto il suo tratto. In passato i negozi erano di proprietà dei macellai fiorentini, ma oggi ospitano per lo più lussuose boutique di commercianti d’arte e gioiellieri.  Nel 1565 il famoso architetto Giorgio Vasari costruì per Cosimo de’ Medici il “Corridoio vasariano”, un corridoio che passa sopra il Ponte Vecchio con lo scopo di mettere in comunicazione il centro politico e amministrativo della città, che si trovava a Palazzo Vecchio, con la dimora privata dei Medici, ovvero Palazzo Pitti. Una particolarità: è l’unico ponte di Firenze ad essere sopravvissuto alla seconda guerra mondiale.

 

ponte_vecchio

 

  1. Golden Gate Bridge – San Francisco (USA)

Il Golden Gate Bridge è probabilmente una delle attrazioni più famose e uno dei simboli più conosciuti della costa occidentale degli Stati Uniti. Inaugurato nel 1937 questo ponte misura 2.737 metri e ha una lunghezza tra le torri della campata principale di ben 1.282 metri. Misure da record, almeno all’epoca in cui venne eretto: quando fu costruito il Golden Gate Bridge era il ponte sospeso più lungo del mondo. Il famoso colore rosso-arancione che lo contraddistingue è stato scelto per rendere il ponte più facilmente visibile nelle giornate in cui la consueta e fitta nebbia avvolge la Baia di San Francisco.

 

Golden_Gate

 

  1. Tower Bridge – Londra (Regno Unito)

Costruito tra il 1886 e il 1894, il Tower Bridge è uno dei simboli di Londra. Questo ponte sospeso e basculante attraversa il Tamigi e si trova vicino alla Torre di Londra, da cui prende il nome.  Il ponte è costituito da due enormi torri unite al livello superiore per mezzo di due passerelle orizzontali, il cui pavimento è realizzato in vetro così da poter vedere tutto il panorama sottostante.

 

Tower_Bridge

 

  1. Brooklyn Bridge – New York (USA)

Il ponte di Brooklyn è uno dei più antichi ponti sospesi negli Stati Uniti. Collega l’isola di Manhattan con il quartiere di Brooklyn attraversando l’East River. Fin dal giorno della sua inaugurazione, avvenuta il 24 maggio del 1883, il Brooklyn Bridge diventò una delle icone di New York City con la sua silhouette maestosa ed elegante che si staglia sullo skyline della Grande Mela. La lunghezza totale del ponte è di 1.825 metri, mentre l’ampiezza della campata principale è di 486,3 metri. E’ stato il ponte sospeso più lungo del mondo dalla sua apertura fino al 1903.

 

brooklyn_

 

  1. Ponte Akashi Kaikyō (Giappone)

Inaugurato nel 1998, il ponte Akashi-Kaikyo è il ponte sospeso più lungo del mondo. Conosciuto anche come Pearl Bridge, la sua campata principale misura ben 1.991 metri. Questo ponte imponente collega la città di Kobe alla terraferma di Honshu a Iwaya, sull’isola di Awaji.

 

Akashi_

 


3 1 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
gdpr-image
Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web, i nostri servizi e per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Leggi di più