27 Gennaio, Giornata della Memoria 2021: il web per ricordare
memoria_cover

Giornata della Memoria 2021: il web per ricordare

 

di  Ugo Cirilli

 

Il 27 gennaio è la Giornata della Memoria, una ricorrenza istituita nel 2005 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare una delle tragedie più grandi della storia umana: l’Olocausto.

La data scelta non è casuale: il 27 gennaio del 1945 le truppe russe scoprirono il campo di concentramento di Auschwitz e liberarono i prigionieri superstiti. Quell’evento permise di svelare al mondo l’orrore del genocidio voluto dai nazisti e dai loro alleati. Oggi si stima che le vittime siano state tra i 15 e 17 milioni: ebrei e appartenenti ad altre minoranze etniche, culturali e religiose, omosessuali, persone con handicap, oppositori politici e, in genere, chiunque fosse ritenuto “diverso” e non gradito alla dittatura.

Auschwitz non fu il primo campo di concentramento a essere scoperto. Gli altri però erano stati trovati smantellati, poiché i nazisti in ritirata cercavano di cancellare le tracce dei loro crimini. Nel campo polacco invece le truppe erano ancora presenti assieme ai prigionieri superstiti. Proprio dai racconti di quegli internati fu possibile iniziare a ricostruire una verità agghiacciante.

 

campo_

 

Così, ogni anno quella data rappresenta un’occasione per fare i conti con una memoria dolorosa, che non dev’essere mai dimenticata. Il ricordo di quanto avvenne serve a scuotere le coscienze e a evitare che pagine così nere della storia possano ripetersi.

 

Tante iniziative, dagli incontri alla musica in streaming

Solitamente, la Giornata vede svolgersi manifestazioni a livello internazionale. In questo 2021 segnato dall’emergenza sanitaria, molte iniziative “dal vivo” non sono possibili. Ancora una volta, però, il web viene in nostro aiuto, permettendo di tenere viva una memoria necessaria. Diverse e varie sono le iniziative che si svolgeranno anche nel nostro Paese.

Nel territorio comunale di Venezia sono previsti ben 64 eventi da seguire online: dalla cerimonia introduttiva al Teatro della Fenice del 24/01, al racconto teatrale per i giovani del 27/01, dal Teatro Goldoni. E ancora letture, webinar, incontri e la posa di 15 nuove pietre d’inciampo dedicate alle vittime dell’Olocausto. A Milano tra le varie iniziative si svolgerà anche la registrazione a porte chiuse di un concerto nella Sala Verdi del Conservatorio. Saranno eseguite le musiche che il Maestro Ennio Morricone compose per alcuni film dedicati alla Shoah, come la cultura ebraica chiama l’Olocausto: “Jona che visse nella balena”, “Gli occhiali d’oro”, “Senza destino” e “Perlasca, un eroe italiano”. Il concerto sarà trasmesso il 27 gennaio da Rai 5 alle 20:45. Anche l’Università statale organizzerà e trasmetterà online alcuni eventi: tra questi, il 27/01, il dibattito con proiezioni “Eichmann al cinema”, sulla rappresentazione del criminale nazista nei film, e il ricordo di Nedo Fiano, testimone dell’Olocausto e grande divulgatore recentemente scomparso. Tutte le informazioni per partecipare sono disponibili sul sito dell’ateneo.

 

museo_

@adobestockfoto

 

Il programma completo delle iniziative in Toscana è consultabile al link https://www.regione.toscana.it/-/giornodellamemoria2021 : tra concerti in streaming, incontri e proiezioni, ogni evento è accompagnato dalle indicazioni per partecipare. Ricorre allo streaming anche la Comunità Ebraica di Roma, che ad esempio proporrà sulla sua pagina Facebook, il 27/01 dalle ore 10:00, un incontro con Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz. A Pantelleria sabato 23/01 le scuole dialogheranno via web con la storica della Shoah Anna Foa, interagendo con domande e letture.

 

Rimini, la Città della Memoria 2021shoah

Rimini è stata nominata Città della Memoria 2021 dal Comitato di coordinamento per le iniziative in ricordo della Shoah, costituito presso la presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 1964 il capoluogo di provincia emiliano promuove iniziative di sensibilizzazione ed è stata la prima amministrazione pubblica a organizzare viaggi educativi ai campi di concentramento. Tra le varie iniziative previste quest’anno, troviamo ad esempio un concerto in streaming, il 26/01 alle ore 10:00, con l’esecuzione di “Kaddish” dalle “Deux mélodies hébraïques” di Maurice Ravel, una mostra online e una visita guidata, “Indagine sulla Rimini ebraica”, sempre via web. Tutto il programma degli eventi di Rimini è consultabile sul sito Internet https://memoria.comune.rimini.it/ .

La fiamma della Memoria continua e continuerà sempre a brillare. Un monito contro ogni forma di intolleranza, per pensare e costruire ogni giorno un mondo migliore.

 

fiamma_

 

5 1 vota
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti