Il Polpettone: secondo piatto saporito e sostanzioso!

 

Il Polpettone: secondo piatto saporito e sostanzioso!

 

 

Un secondo piatto saporito e sostanzioso, in grado di mettere tutti d’accordo. Ricco e genuino, nell’immaginario rappresenta a pieno titolo il manicaretto preparato con amore dalla nonna o dalla mamma per un pranzo della domenica capace di riunire tutta la famiglia attorno alla tavola.

Facile da cucinare, per ottenere una buona riuscita – gustosa, morbida e non troppo asciutta – è meglio scegliere una carne che abbia una parte grassa: un macinato insieme di maiale e vitello oppure, se volete utilizzare solo carni bianche, mescolatele con un po’ di ricotta cosicché non si secchino troppo in cottura.

 

macinato_

 

Il polpettone può essere cotto in diversi modi. Secondo la ricetta classica si dovrebbe rosolare in padella e poi cuocere a fuoco medio con l’aggiunta di una parte liquida come vino o brodo. La cottura in forno invece dovrebbe essere al cartoccio, avvolgendo il polpettone prima con delle fettine di pancetta e poi all’interno di un foglio di carta argentata.

Una volta fatta vostra la ricetta classica potete giocare con le varianti, inserendo spezie, erbe aromatiche, formaggio e affettati a vostro piacimento. Per renderlo davvero goloso potete anche riempirlo all’interno, trasformatelo in un rotolo: vi basterà stendere il composto di carne macinata come se fosse l’impasto di una pizza e quindi farcirlo con formaggi, uova sode, spinaci, carciofi… Arrotolate tutto, chiudete con la pellicola e lasciate raffreddare il polpettone in frigorifero per un’ora; poi cuocetelo in forno al cartoccio.

 

varianti_

 

Il polpettone è buono anche il giorno dopo: qualora avanzasse qualche fetta potete realizzare i tradizionali mondeghili milanesi, gustose polpettine che venivano preparate tipicamente con gli avanzi della carne.

Ecco la ricetta classica al forno accompagnata da patate.

Ingredienti:

600 g di Manzo macinato

400 g di Salsiccia

200 g di Pane fresco

150 g di Pecorino da grattugiare

200 g di Latte intero

2 Uova medie

3 rametti di Timo

½ cucchiaino di Noce moscata grattugiata

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

500 g di Patate rosse novelle

2 Scalogni

Qualche foglia di Salvia

3 rametti di Timo

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione:

Per prima cosa eliminate la crosta del pane fresco con un coltello, tagliatelo a cubotti e trasferitelo all’interno di una ciotola: in tutto vi occorreranno circa 150 g di mollica. Versate nella ciotola anche il latte in modo che il pane lo assorba e si ammorbidisca.

 

pane_

 

Nel frattempo rimuovete il budello dalla salsiccia e schiacciatela. Versate la carne macinata di manzo in un’altra ciotola, poi unite la salsiccia, il Pecorino grattugiato, il pane ammollato nel latte e strizzato leggermente, le uova intere, la noce moscata, qualche fogliolina di timo fresco, sale e pepe.

 

carne_

 

Impastate il composto con le mani per amalgamare tutti gli ingredienti in modo omogeneo, poi dategli la forma di un cilindro avendo cura di compattarlo bene. Adagiate il polpettone su un foglio di carta forno, spennellatelo con l’olio d’oliva e tenetelo momentaneamente da parte.

 

crudo_

 

Ora preriscaldate il forno a 180° in modalità statica e passate alla preparazione del contorno: sciacquate le patate sotto l’acqua corrente e dividetele a metà, poi mondate gli scalogni e tagliateli in 8 parti. Trasferite le patate in una ciotola e aggiungete le foglioline di timo, le foglie di salvia spezzettate grossolanamente, sale e pepe. Unite anche gli scalogni, condite con l’olio d’oliva e mescolate bene il tutto.

A questo punto prendete una teglia capiente, ungete il fondo con l’olio d’oliva e versate il mix di patate e scalogni all’interno. Adagiate il polpettone nel centro della teglia e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 80-90 minuti. Trascorso il tempo di cottura, sfornate il polpettone e servitelo ben caldo insieme al contorno di patate.

 

polpettone_

0 0 votes
Voti articolo
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
gdpr-image
Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web, i nostri servizi e per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Leggi di più