Plaid per ogni occasione

 

Plaid per ogni occasione

 

 

Insostituibile compagno di giornate sul divano, caldo abbraccio della sera o impareggiabile aiuto per un picnic sull’erba… Il plaid è davvero la coperta per ogni occasione.

Originario della Scozia, dove ancora oggi rappresenta un simbolo distintivo e identitario per le famiglie del Paese, il plaid era realizzato in passato esclusivamente con filati di lana, aveva dimensioni ridotte e frange sulle estremità.

 

scozia_

 

Oggi in commercio si trovano moltissime varietà, disponibili in diversi formati e materiali anche in funzione dell’utilizzo che ne viene fatto.

In casa un plaid sul divano è semplicemente essenziale. Scegliete la pesantezza più adatta alle vostre esigenze, magari distinguendo tra coperta per l’inverno e coperta per l’estate.

 

divano_

 

Se avete intenzione di lasciare in bella vista il vostro plaid abbiate cura di sceglierlo in fantasie e tonalità adeguate al vostro arredamento.

Alcune tappezzerie realizzano anche plaid personalizzati: coperte su misura perfettamente intonate a tende, divani e poltrone; produzioni esclusive che è possibile arricchire anche con le proprie cifre ricamate.

Sul fronte fantasie in ogni caso ormai non c’è che l’imbarazzo della scelta: tinta unita, stampe colorate, motivi scozzesi, ricami e quadrati patchwork Tra le novità più apprezzate delle ultime stagioni ci sono i plaid double face, che giocano colori e lavorazioni su entrambi i lati, per accontentare davvero tutti i gusti.

 

plaid_pac

 

Il plaid è la copertina di casa, ma tradizionalmente viene utilizzato anche in viaggio perché piuttosto piccolo e facile da trasportare: nei secoli scorsi era la coperta da stendere sulle ginocchia durante un viaggio in carrozza o in treno; oggi viene consegnato dalle compagnie aree sulle lunghe tratte di volo.

Resta un accessorio pratico e insostituibile anche durante una traversata in traghetto o un soggiorno in campeggio. In caso di picnic è bene però procurarsi un plaid apposito, facile da ripiegare e protetto da un lato impermeabile per non avvertire freddo e umidità una volta seduti a terra.

 

pic_nic

 

Se la lana resta il materiale classico di ogni coperta, è bene ricordare che si tratta di una fibra piuttosto delicata, che rischia di sciuparsi e infeltrirsi in fase di lavaggio.

Massima cura per i plaid in cachemire, che ovviamente ricambiano le premure richieste con altrettanto comfort e tepore. Il plaid in pile offre calore, morbidezza al tatto ed è meno impegnativo dal punto di vista della pulizia e manutenzione, ma essendo realizzato con una fibra sintetica ottenuta da derivati chimici del petrolio non è granché traspirante.

 

plaid_

 

Per le stagioni intermedie, autunno e primavera, è meglio privilegiare il cotone felpato; mentre per l’utilizzo all’aria aperta il materiale migliore è la microfibra, che vanta proprietà idrorepellenti e permette un buon isolamento dall’umidità dell’aria e del terreno.

 

 

5 1 vota
Voti articoli
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
gdpr-image
Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web, i nostri servizi e per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Leggi di più